Il blog

Article illustation : L'innovazione al servizio della logistica dell'ultimo miglio

L'innovazione al servizio della logistica dell'ultimo miglio

Negli ultimi anni, il dibattito cruciale per chi lavora nel settore logistico e dei trasporti è quello che riguarda l’ultimo miglio: un aspetto del mondo della distribuzione che ha acquisito sempre più rilevanza, complice il grande successo delle vendite online.

Il concetto di logistica dell'ultimo miglio - o last mile - rappresenta l’ultima fase del processo di consegna di un ordine: lo step durante il quale la merce viene recapitata alla destinazione/cliente finale.

In quanto consumatori spesso non ci accorgiamo di quanto questo stadio della supply chain risulti complesso da gestire e dispendioso. Quello che vogliamo è semplicemente che il nostro acquisto online arrivi nelle nostre mani nel minor tempo possibile, in ottime condizioni, e ricevendo un preavviso via email, SMS o app per organizzare il ritiro.

Dal punto di vista pratico, mantenere elevato il livello di customer satisfaction e rendere il processo fluido e privo di intoppi è tutt’altro che facile.

 

La maggior parte delle consegne sono effettuate nelle aree urbane, soggette quindi a un traffico più intenso. E spesso accade che vengano trasmesse informazioni errate, rendendo ancora più difficile il recapito dei prodotti all’indirizzo corretto. Senza contare ulteriori difficoltà, come rintracciare determinati recapiti o la mancata reperibilità del destinatario. A tutte queste casistiche, si va a sommare un andamento fluttuante delle richieste e l’elevato costo del last mile: può arrivare addirittura a rappresentare fino al 41% del trasporto totale del prodotto (Capgemini Research Insitute, 2019). Ci troviamo di fronte a un grado di efficienza bassissimo, per il quale dev’essere assolutamente trovata una soluzione più sostenibile a livello economico, operativo, ma anche ambientale.

 

La corsa verso l’e-commerce non accenna a rallentare, pertanto dobbiamo essere in grado di procedere alla sua stessa velocità. Come? Studiando nuovi processi di digitalizzazione e di innovazione per rendere l’ultimo miglio una fase meno impattante della supply chain.

Le soluzioni fino ad ora adottate stanno andando verso la direzione giusta, ma non hanno risolto del tutto alcuni problemi legati alla consegna al cliente finale. Negli anni sono stati eseguiti diversi test con droni e robot autoguidati: un enorme dispendio a livello tecnologico, che però lascia in sospeso la volontà di rendere l'ultimo miglio meno costoso. Inoltre, per diversi aspetti, questi mezzi non risultano sempre idonei a raggiungere il consumatore finale, rendendo necessario l'utilizzo di mezzi tradizionali. Ha riscosso grande successo anche l'utilizzo dell'intelligenza artificiale, una scelta sicuramente di successo per snellire gli aspetti più macchinosi della strategia operativa di consegna. L'AI riesce a combinare rapidamente una quantità importante di dati provenienti da fonti diverse, risultando efficiente soprattutto per la gestione delle previsioni e dell'analisi dei flussi di consegna.

 

In un panorama ricco di start up che desiderano partecipare a questa sfida all'ottimizzazione del last mile, Shopopop propone un modello innovativo di consegna collaborativa, combinando l'aspetto tecnologico a un approccio umano e sociale.

 

Attraverso un sistema di consegne dal negozio, ogni singolo punto vendita ha la possibilità di raggiungere direttamente i propri clienti, senza dover ricorrere alle spedizioni da un magazzino centralizzato. In questo modo viene favorito il processo di fidelizzazione del consumatore finale e gli spostamenti risultano più efficienti, grazie alla riduzione delle distanze.

 

La piattaforma digitale di Shopopop permette di monitorare in tempo reale l'andamento di ogni singola consegna e di avere una panoramica complessiva delle richieste di home delivery effettuate. Inoltre, attraverso un sistema di tracciamento e una serie di comunicazioni via email e SMS, il cliente finale può verificare ogni singola fase della consegna, dalla presa in carico dell'ordine fino alla sua ricezione.

 

La flessibilità del modello di consegna collaborativa permette la gestione di flussi di consegna altalenanti senza particolari difficoltà. A recapitare gli ordini ci pensa una community di shoppers, che attraverso la app di Shopopop può prenotare le consegne a seconda delle disponibilità di ciascun membro. Basandosi su un sistema di partecipazione volontaria, chiunque può aderire in cambio di un compenso da noi offerto.

 

Shopopop garantisce inoltre la consegna in giornata, soddisfacendo pienamente le aspettative dei clienti desiderosi di ricevere i propri acquisti in tempi rapidi. Il suo modello permette di consegnare l'ordine entro due ore dalla ricezione dello stesso da parte del punto vendita. Inoltre il sistema permette al cliente finale di scegliere il momento migliore per ricevere i prodotti a casa, evitando quindi spiacevoli imprevisti.

 

Desideri maggiori informazioni sul servizio di consegna a domicilio di Shopopop? Contattaci senza impegno all'indirizzo [email protected] oppure visita il sito www.shopopop.com/it-it/diventa-partner.

By Carolina Marcon
Condividi su

Scopri gli altri articoli